Quali sono le domande che dovrei farmi prima di aprire un ristorante per me?

Ciao! 🙂

Sarò semplice con te.

Aprire un ristorante è tutto su 2 cose:

  1. Posizione
  2. Qualità dei piatti

Quindi, in base a questi due criteri, ecco i miei consigli per le domande che dovresti sempre porti prima di investire nella creazione di un ristorante:

  1. Sei pronto a ritardare l’investimento fino a trovare il posto migliore possibile? Riesci a disciplinarti per assicurarti di non cadere nella tentazione di investire troppo presto?
  2. Hai i soldi per comprare l’attrezzatura da cucina, i mobili, le divise, ecc.?
  3. Hai i soldi per pagare te stesso e 1 o 2 dipendenti lo stipendio per almeno 6 mesi, se le cose non aumentano più velocemente di quanto desideri?
  4. Puoi essere sicuro che la qualità del tuo cibo sarà follemente buona? Chi preparerà e cucinerà i piatti?
  5. Come puoi garantire che la qualità dei piatti sia SEMPRE la stessa? Che non varia? Devi evitare la volatilità nella qualità, questo è killer.

Tutto a posto? Quindi, 5 domande molto chiare e semplici. Un ristorante è un business semplice. Tendiamo a renderlo complesso come se avessi bisogno di un tipo di cucina dirompente o di un layout eccezionale, ma il fatto è che un ristorante è tutto incentrato sulla posizione e sulla qualità.

Se puoi assicurarti entrambi, avrai successo.

Successivamente, concentrati sulla stima dei prezzi e dei margini. Ricorda che i prezzi influiscono sul modo in cui il tuo ristorante viene percepito (psicologicamente) e che i margini sono essenziali per farti fare affari. Dai margini, puoi calcolare quello che mi piace chiamare il tuo “pareggio giornaliero”. Questo è fondamentale: devi sapere quanti piatti devi vendere in media ogni giorno per ottenere un profitto.

Spero che abbia aiutato.

Ti auguro il meglio

-Pedro Mouta

Costruisci la tua azienda dei sogni

Sono davvero entusiasta di rispondere a questo.

Ok, iniziamo con la tua domanda.

  1. Non avviare il ristorante per te stesso. Avvialo per fornire un servizio brillante, unico e di qualità. Sembra cliché, ma è vero. Nel momento in cui inizi a pensare a come attirerai le persone, hai iniziato una parte importante del processo. Quindi prima domanda: come posso rendere felici i miei clienti?
  2. I ristoranti sono un centinaio di volte, dove vivo. Quando penso di andare al ristorante in questi giorni, la qualità del cibo gioca solo metà del ruolo. In tutta onestà, la generazione Y è incredibilmente impegnativa. Vogliono servizi unici al ristorante – arredamento alla moda, piatti d’avanguardia, – strani oggetti d’antiquariato che spuntano fuori, ottima musica! Anche il cibo per quella materia – servi loro un buon tikka masala di pollo su un piatto e saranno felici. MA servi loro quel tikka masala di pollo su un piatto triangolare con contorno a forma di un unicorno – E IL RAGAZZO SARANNO INSTAGRAM! Ti renderanno famoso sui social media ancor prima che tu lo sappia. Quindi reinventa il tuo concetto di ristorante. Questa è la tua seconda domanda: come posso offrire ai miei clienti qualcosa che non hanno mai avuto prima?

Le tue licenze, posizione, affitto, registrazione – tutto ciò che il jazz seguirà inevitabilmente. E sono sicuro che ci sono persone che possono aiutarti in questo (incluso me stesso – abbiamo anche un programma speciale per aiutare ad ampliare i ristoranti di RenB Solutions). Questi sono i tuoi tecnicismi. Ma niente tecnicismi di “Trump” se non la vera innovazione dietro di esso 🙂

Tuttavia, se sei serio a riguardo, hai un’idea innovativa e hai bisogno di aiuto per la configurazione – dammi un pugno a un’email a [email protected] 🙂

Non ho mai avuto esperienza con l’apertura di un ristorante, ma scrivo sulla base dei risultati della ricerca.

Una cosa importante è la concorrenza. L’apertura di un ristorante ha poche barriere all’ingresso e gli imprenditori tendono a sopravvalutare le loro probabilità di successo, a causa della fiducia eccessiva e dell’attaccamento emotivo alla loro idea. Questo significa che sei ossessionato dalla qualità del tuo futuro ristorante e non consideri l’intensità della concorrenza.

Ti consiglio di fare un’osservazione precisa di altri ristoranti e gusti della gente del posto. Perché dovrebbe piacere quello che offri di più rispetto ad altri ristoranti? Questo deve essere perfettamente chiarito, quindi non limitarti alle tue assunzioni.

Abbastanza divertente, questo è qualcosa che faccio ogni tanto (anche se, per essere più precisi, nel mio caso è un cigar bar). Le due domande che mi pongo includono:

  1. Cosa so della gestione di un cigar bar?
  2. Quanto mi costerà aprire un cigar bar?
  3. Quanto mi costa gestire un cigar bar?
  4. Ho i soldi di cui ho bisogno per aprire e gestire un cigar bar?
  5. Quanto tempo, prima che sia redditizio, posso gestire un cigar bar?
  6. Quanto posso fare gestendo un cigar bar?
  7. Dove apro il mio cigar bar?
  8. C’è qualche altro cigar bar di successo?
  9. Chi voglio nel mio cigar bar?
  10. Cosa devo fare per portarli al mio cigar bar?
  11. Cosa devo fare quando altre persone vengono al mio cigar bar?
  12. Quanto sono disposto a perdere, in caso contrario, il mio cigar bar?
  13. Cosa succede se fallisce, il mio cigar bar?

Queste sono, ovviamente, solo alcune delle domande che mi pongo quando valuto l’apertura del mio cigar bar. Se ci pensate, rispondere loro onestamente e sinceramente costituisce una solida base per un piano aziendale. Descrive il business, ti dà un’idea delle tue capacità e necessità finanziarie, ti dà una comprensione del tuo spazio competitivo, barriere all’ingresso e ti fa pensare a diversi scenari che possono svolgersi.

Sostituisci il mio “cigar bar” con il tuo “ristorante”, trascorri qualche ora con te stesso, un laptop e un bicchiere di whisky, annota tutte le risposte e vedi quanto vuoi ancora farlo.

Ecco alcune cose che devi fare una check-list su-

Posizione e dintorni vicini. Che si tratti del suo ristorante vegetariano o di entrambi. Organizzare per cuochi di qualità. Valutazioni dei costi. Aspetti commerciali come: vuoi legare con zomato o altri e iniziare a vendere anche online. Organizzare la consegna a domicilio e le sue condizioni. Organizzazione di materie prime alimentari a prezzi ragionevoli. È solo un ristorante o un bar con ristorante. Personale di qualità e sala da pranzo ben costruita. Parcheggio ecc.

Spero che questo aiuti .. evviva 🙂